L’efficienza energetica rafforza il legame tra italia e albania. Aess a Tirana per la conclusione del twinning.

L’efficienza energetica, uno dei temi di maggiori attualità per i Paesi dell’Unione Europea, è al centro della collaborazione tra Italia e Albania, uno dei Paesi che sta compiendo il percorso verso l’ingresso nell’UE.
Il Twinning – un gemellaggio istituzionale tra Stati membri dell’UE e Paesi terzi – coordinato dal Gestore Servizi Energetici (GSE) con il contributo tecnico di AESS, CSI Piemonte, RSE e il supporto gestionale di Eutalia che si è concluso martedì 12 marzo ha avuto come obiettivo quello di condividere – tra esperti italiani e albanesi – esperienze e competenze sul ruolo giocato dall’efficientamento energetico nel percorso della green transition. Oltre agli aspetti più tecnici, all’interno del percorso – durato 8 mesi – si è affrontata anche l’importanza della comunicazione per raccontare il fondamentale cambio di paradigma nella cultura della sostenibilità energetica.
“Il gemellaggio tra Italia e Albania è stato un progetto molto stimolante e coinvolgente sia per noi che per i nostri colleghi albanesi. Il team italiano, composto da 28 persone, ha partecipato a 54 missioni in Albania. Progetti come questo aiutano il nostro Paese a rafforzare il suo ruolo nei network internazionali e contribuiscono ad armonizzare gli strumenti energetici disponibili per le agenzie energetiche. Inoltre, ciò favorisce anche la possibilità di investimenti italiani in Albania” ha dichiarato Alberto Biancardi, Direttore Rapporti Internazionali GSE.
L’Albania, dal 2021, ha adottato un Piano nazionale dell’Energia e del Clima, in linea con le normative europee, che ha come obiettivo la riduzione delle emissioni di gas climalteranti, l’aumento della sicurezza energetica, la riduzione dei costi per i consumatori e il contrasto all’emergente fenomeno della povertà energetica.
“Durante gli otto mesi del progetto abbiamo potuto analizzare in profondità le barriere che impediscono all’efficienza energetica di essere una delle leve principali per la transizione energetica dell’Albania, ma anche le grandi opportunità che il mercato presenta. La cooperazione creata con questo progetto è una premessa importante per lo sviluppo di future collaborazioni, visto il positivo riscontro avuto dai partner albanesi e italiani” spiega Franco D’Amore, che ha coordinato le attività del Twinning per conto del GSE.
Durante l’evento finale del Twinning sono stati presentati i risultati del progetto e i possibili sviluppi futuri le cui premesse sono state costruite durante questi mesi di lavoro comune.
Ani Hasa, Direttore Generale di AEE, l’agenzia per l’efficienza energetica albanese, intervenuto alla conferenza finale ha detto: “È stata una collaborazione importante, che ci auguriamo possa proseguire anche in futuro, in particolare attraverso progetti che portino benefici concreti ai consumatori finali e che rafforzino il ruolo dell’Agenzia per l’Efficienza Energetica”.
“La transizione verso una maggiore sostenibilità energetica passa, anche, attraverso un cambiamento culturale che si riflette in nuove abitudini quotidiane, per questo la comunicazione – anche delle agenzie per l’efficienza energetica – devono espandersi verso tutti i cittadini e non solo verso gli addetti ai lavori” hanno spiegato gli esperti di comunicazione che hanno lavorato al progetto.
Vista la crescente importanza del tema e i positivi risultati raggiunti da questo Twinning l’auspicio degli organizzatori è che la Commissione Europea possa continuare ad investire per consolidare la collaborazione tra Italia e Albania.

AESS ha preso parte al progetto di Twinning mettendo a disposizione 4 esperti in diverse materie che hanno preso parte a 7 missioni. L’Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile è stata presente anche all’evento finale del Twinning che si è svolto presso il Rogner Hotel di Tirana il 12 marzo 2024.