Al via PLAN4CET, progetto europeo nato per promuovere per la transizione energetica

 

Si è riunito a Pamplona il gruppo di lavoro che ha dato avvio a PLAN4CET, progetto europeo finanziato dal programma Life, nato con l’obiettivo di promuovere  un piano d’azione per la transizione energetica che consenta ai cittadini di effettuare un cambiamento in direzione di un modello energetico più sostenibile e di un nuovo sistema di governance.

Approvato nel giugno del 2023 dalla Commissione Europea, con un budget complessivo di circa 1,5 milioni di euro, PLAN4CET si configura come un progetto innovativo che prevede il coinvolgimento di diverse amministrazioni pubbliche che lavoreranno in sinergia per raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione e di transizione energetica previsti dai PAESC (Piani di Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima) delle tre città europee direttamente coinvolte nel progetto: Navarra (Spagna), Skäne (Svezia) e Parma per l’Emilia Romagna. Il progetto mira anche a creare e rafforzare collaborazioni tra agenzie energetiche locali e istituzioni attraverso la condivisione di buone pratiche sviluppate localmente, con l’obiettivo che possano essere replicate in altri ambiti territoriali.

Nell’incontro di Pamplona, i venticinque membri del progetto – rappresentanti delle undici istituzioni ed enti coinvolti – hanno presentato le linee di lavoro che svilupperanno nei prossimi mesi per supportare le regioni e le città coinvolte nelle attività di pianificazione, attuazione e monitoraggio delle azioni. In particolare, è stata definita la tabella di marcia per l’attuazione dei piani di transizione energetica regionali e locali; l’attivazione di sportelli dedicati alla promozione della transizione energetica e la realizzazione di percorsi formativi per la diffusione di pratiche e competenze a livello regionale e comunale. Al termine dell’incontro, si sono svolti due workshop in cui i partecipanti hanno definito le priorità e le azioni che verranno svolte nei 30 mesi di durata del progetto.

Il consorzio

Il progetto è coordinato dal Servizio di Transizione Energetica del Dipartimento per la Transizione Ecologica e Digitale dell’Industria e delle Imprese con la partecipazione della Direzione Generale dell’Azione Estera del Dipartimento di Memoria e Convivenza della regione spagnola di Navarra. Partecipano al consorzio Nasuvinsa, il Comune di Pamplona, ​​Zabala Innovation, l’Agenzia energetica della regione svedese di Skäne, Fedarene (Federazione Europea delle Agenzie e delle Regioni per l’Energia e l’Ambiente) e, per l’Italia, Il Comune e la Provincia di Parma con AESS e ATES (Agenzia Territoriale per l’Energia e la Sostenibilità di Parma).